fbpx

Petizione ufficialmente depositata

Sito ufficiale petizione online

Sito ufficiale petizione online | 20 febbraio 2021 - 19 marzo 2021

L'indennità è un dovere istituzionale

L'indennità è un dovere istituzionale

Occorre rivalutarne i criteri di diritto

Occorre rivalutarne i criteri di diritto



Le Piccole e Medie Imprese propongono un cambiamento alle basi legali riguardanti i criteri di accesso e l'erogazione delle indennità dovute per diritto istituzionale a causa delle chiusure, delle restrizioni e dei conseguenti effetti diretti ed indiretti sul tessuto socioeconomico del nostro Paese.

Le Piccole e Medie Imprese della Svizzera propongono un cambiamento alle basi legali riguardanti i criteri di accesso e l'erogazione delle indennità dovute per dovere istituzionale a causa delle chiusure, delle restrizioni e dei conseguenti effetti diretti ed indiretti sull'economia del nostro Paese.

Perchè "The Good Wave"

In opposizione alle ondate del Corona Virus che portano morte, crisi e malessere di ogni genere, noi vogliamo essere un onda buona. Siamo in tanti e vogliamo migliorare la situazione. Come un'onda del mare vogliamo spingere chi decide del nostro futuro perchè si cancellino i danni devastanti subiti dal tessuto socioeconomico, in modo diretto o indiretto, dalle strategie di contenimento della pandemia.

Chi siamo

Professionisti e titolari di impresa provenienti in modo trasversale da aree geografiche e da settori commerciali diversi e con competenze professionali differenti. Non siamo politici o professionisti di governo, ma designer, programmatori, videomaker, operatori culturali, artigiani, titolari di ditte individuali o altre forme giuridiche della PMI.

I nostri argomenti

Le nostre proposte sono state elaborate basandosi su esperienze personali concrete e reali, rappresentando così uno scenario di riferimento strettamente correlato al tessuto socioeconomico, non espressione di congetture o ipotesi, ma generato da esperienze dirette nel mondo dell’imprenditoria.


1

IPG Corona


a.
Modifica soglia di accesso unica in soglie multiple con indennità progressive:

  • 40%-oltre di perdita = 100% dell’indennizzo
  • 30%-39% di perdita = 75% dell’indennizzo
  • 20%-29% di perdita = 50% dell’indennizzo
  • 10%-19% di perdita = 25% dell’indennizzo
  • 0% - 9% di perdita = Nessun indennizzo

b.
Applicazione con effetto retroattivo a partire dal 1° settembre 2020 e validità fino al 31 dicembre 2021.

c.
Ricalcolo automatico da parte dell’istituto erogatore AVS per chi ha già presentato richiesta ed è stata respinta.

d.
Possibilità di presentare richiesta anche per i mesi passati, a partire dal settembre 2020, se non già fatto, secondo le nuove soglie di diritto.

e.
Parallela valutazione ed elaborazione di nuovi criteri integrativi basati sul fatturato, non sull’utile, includendo nel conteggio di calcolo necessità di spese fisse e di esercizio dell’impresa.


2

Casi di rigore


a.
Estensione settoriale verso l’indotto di filiera, da individuare con gli interlocutori settoriali primari per indicazioni di merito.

b.
Modifica della soglia di diritto unica in soglie multiple con indennità progressive, secondo schema IPG Corona (Punto 1.)

c.
Calcolo integrato tra quanto già ricevuto da altri strumenti (IPG Corona e ILR) per dimensionare le esigenze effettive di copertura sul mancato fatturato.


3

Indennità di lavoro ridotto - ILR


Modifica limitazione valori fissi di soglie di indennità dei 3’470 CHF (oggi per chi percepisce meno di 3’470 CHF al mese ha diritto al 100% di indennità per lavoro ridotto, chi percepisce da 3’470 fino a 4’340 CHF ha diritto al massimo a 3’470 CHF e proporzionalmente alla percentuale lavorativa. Chi supera i 4’340 CHF ha diritto all’80%).

a.
Eliminazione delle fasce soglia.

b.
Indennità al 100% per tutti, anche per chi supera i 4’340 CHF.

c.
Riattivazione dell’ILR anche per i proprietari intestatari di ditte e aziende con potere di firma che possono dimostrare di essere parte attiva e operativa nell’azienda.

d.
Modifica con effetto retroattivo a partire dal 1° settembre 2020 e con validità fino al 31 dicembre 2021.


4

Prestiti Covid-19 a fideiussione federale


a.
Chi ha usufruito dei prestiti Covid-19 a fideiussione federale deve avere la possibilità di chiedere una proroga sulla data di inizio di rimborso rateale del prestito almeno fino al marzo del 2022.

b.
Lo strumento, scaduto il 31 luglio 2020 e per le start up il 31 agosto 2020, deve essere reintrodotto per permettere a chi non ha ancora usufruito a suo tempo di tale strumento, di farlo ora.


5

Startup - Criteri di esclusione per data di costituzione dell’impresa


a.
Considerare come aventi diritto ai diversi strumenti anche le aziende costituite dopo il 1° marzo 2020 e senza data limite.

b.
La valutazione dell’indennizzo richiederà un processo differente dall’ordinario e di approfondimento analitico per determinare bisogni, entità e modalità di indennità.

c.
Si propone di utilizzare come riferimento generale di analisi gli studi di settore, già ampiamente presenti, degli Uffici federali e cantonali di statistica, le associazioni di categoria, economiche e professionali e di rapportarli poi in concreto al contesto e al caso specifico.


6

Controlli e procedure


a.
Il principio di “fiducia” al cittadino deve essere un cardine fondamentale per poter snellire le procedure e velocizzare l’erogazione degli indennizzi. Si dia fiducia, senza per questo escludere controlli e verifiche a posteriori dell’attendibilità e la correttezza delle dichiarazioni. Le risorse sono di noi contribuenti ed è giusto verificare che chi ha ricevuto indennità ne abbia veramente diritto, ma questo non deve rappresentare una complicazione o un freno per la tempestività.

b.
Procedure semplificate e tempi ridotti e certi per l’erogazione sia per l’IPG Corona sia per i Casi di rigore. Se le istituzioni incaricate hanno carenze di personale, questo va integrato immediatamente con nuove risorse e formate su aspetti procedurali specifici e operativi per essere al più presto attivi per garantire la valutazione e la eventuale erogazione entro al più il mese successivo la ricezione della richiesta. L’ingaggio sia pur temporaneo per dare “ossigeno” alle amministrazioni locali, cantonali e federali assume un senso strategico anche in un’ottica sinergica con gli istituti di collocamento atti a gestire la disoccupazione.


7

Esaustività e esclusività


a.
Gli strumenti legali di indennizzo fino ad ora tendono a coprire parzialmente le perdite, ognuno in misura e modalità differente. Devono assumere carattere di esaustività. Ovvero l’indennizzo deve coprire l’intera perdita sulla cifra d’affari dell’indipendente o dell’azienda. Solo a queste condizioni si introduce il concetto di esclusività.

b.
L’esclusività possibile solo in caso di esaustività, consentirebbe ad un’azienda di scegliere lo strumento più appropriato per le indennità, riducendo così l’onere burocratico amministrativo nel caso di richieste multiple su strumenti diversi e offre la possibilità di scelta più adeguata relativamente alle esigenze di cassa, alla grandezza, alla tipologia aziendale e del settore di appartenenza. L’esclusività ridurrebbe significativamente anche l’onere burocratico e amministrativo sia per le aziende sia per l’istituto erogatore.


8

Strategie di medio-lungo periodo


a.
Introdurre nel dibattito parlamentare le tematiche atte a stabilire una strategia di uscita e di accompagnamento verso la normalità e la stabilità, tenendo in considerazione potenziali code di anomalia e distorsione del mercato.

b.
Valutare gli effetti di rallentamento dell’economia non solo in termini di fatturato, ma anche in termini meno tangibili di innovazione, sviluppo e strutturali.

c.
Stabilire tempistiche e modalità di monitoraggio atte a generare dati valutativi oggettivi e decisionali programmatici per definire un percorso pragmatico e funzionale alla ripresa economica nel rispetto delle esigenze di contenimento della pandemia.


Fai parte anche tu dell'onda buona

Questo è il momento, in cui il nostro Paese deve dimostrare coesione, forza e determinazione. È questo il momento in cui deve emergere l’abbraccio dello stemma federale con le parole di “Unus pro omnibus, omnes pro uno”.


Sostieni "The Good Wave"

La petizione e le attività comunicazionali e redazioni sono autofinanziate dai promotori. Sostieni l'iniziativa con un contributo libero!

Donazione con Carta di Credito

Donazione con Bonifico Bancario

  • Beneficiario:

    AMODEO DESIGN
    Via In Gradisceta 1
    6986 Curio
    Svizzera

  • Banca:

    Banca Raiffeisen - Agenzia Novaggio

  • IBAN:

    CH31 8080 8004 5277 1753 1

  • SWIFT-BIC:

    RAIFCH22

  • Causale/Descrizione:

    The Good Wave

  • Beneficiario:

    AMODEO DESIGN
    Via In Gradisceta 1
    6986 Curio
    Svizzera

  • Banca:

    Banca Raiffeisen - Agenzia Novaggio

  • IBAN:

    CH31 8080 8004 5277 1753 1

  • SWIFT-BIC:

    RAIFCH22

  • Causale/Descrizione:

    The Good Wave

News e approfondimenti

News e approfondimenti


Cara Berna ti scrivo...


Filippo Giani




Powered by Amodeo Design
Copyright © 2021 - ALL RIGHTS RESERVED

Powered by Amodeo Design | Copyright © 2021 - ALL RIGHTS RESERVED